venerdì 20 giugno 2008

Quale bellezza salverà il mondo?

Malgrado, Per grado.

« Costa molto essere autentiche, signora mia, e in questa cosa non si deve essere tirchie, perché una é più autentica quanto più assomiglia all'idea che si è fatta di se stessa. »
Fedele a me stessa, fedele alla linea, anche quando la linea non c'è.

E' già estate e non me ne sono quasi accorta, solo dal caldo, da questo da questo caldo appicicaticcio che la bassa padana ci regala a piene mani, senza alcuna parsimonia, non mi ricordo neanche più per che cosa speravo nell'estate, forse solo per potermi mettere le infradito e lo smalto rosso sangue nei piedi, o come diceva il Guccio "c'è chi aspetta sempre l'inverno per desiderare una nuova estate"...
In ufficio, mangio in piedi, in quella specie di riserva, di mangiatoia che ci hanno regalato come cucina, per dare un'idea domestica alla nostra gabbia, io non mi metto mica a sedere, che per me condividere i pasti è qualcosa di intimo e io non la voglio l'intimità in cattività.
Sto lì in piedi, con il mio tupperware e cerco di ingurgitare la mia insalata o il mio riso, rigorosamente col cucchiaio, nel minor tempo possibile, dei bocconi che fanno sempre più fatica ad andare giù.
Tutto studiato a tavolino, per rincretinirci e non farcene rendere conto, come il Conad sotto all'ufficio mio, aperto sui nostri orari, 50 persone che almeno due volte al giorno ci pascolano abbovinate in cerca di qualcosa di commestibile alla scrivania, piatti pronti, due minuti al microonde e sei sistemato, mi stupisco non abbiano ancora cercato di commercializzare le razioni K in una veste accattivante, che so, ci potrebbe fare la pubblicità Del Piero o Ringhio Gattuso, per dire.
Tutto funge allo stramaledetto consuma-lavora-crepa, anche i miei amati 4 salti in padella per dire.

Conforme a chi Conforme a cosa...Conforme ad ogni Strana posa...Va meglio, Va peggio... Per me non lo so...

Il caldo mi fa sragionare, del resto, sragionavo pure anche quand'era freddo o quando era medio.

Annichilimento, rassegnazione, questo vogliono ficcarmi in testa, anche no! dico io.

Amo il cinema, mi è sempre piaciuto, e io e il mio socio ci eravamo instradati proprio bene, con la nostra lista infinita di filmoni da vedere, ormai non sono più in grado, come mi cala la tensione, collasso sul divano con la bolla al naso, se questa è vita per dire, è già un successo se riesco a raggiungere il letto con le mie stanche gambe da ex tapigirl, senza dovermici far buttare come un sacco di patate. Abbiamo ripiegato sulle repliche di House diligentemente fornite dal mio Mulo da competizione, 40 minuti e passa la paura. Il mio amico Giacomo mi ha fatto aprire gli occhi sul perchè queste serie appassionano tanto, perchè sono studiate a tavolino, per la gente esausta la cui soglia di attenzione dopo giornate interminabili passate dietro allo schermo di un computer non supera la mezz'ora e quindi di fronte alla prospettiva di un movie da due ore scatta la rinuncia.

Obiettivo ferie, - 35 giorni, ancora 35 caselline da crocettare col mio evidenziatore verde speranza per poter sperare in una boccata d'aria fresca, come se quei 9 giorno di licenza premio mi potessero cambiar la vita, che poi per farmi del mare il countdown lo inizio a compilare quasi tre mesi prima, neanche fossi sotto naja, per dire...

Almeno corro ancora, su strada per dire, un passo avanti, che se va di questo passo e impazzisco del tutto, l'anno prossimo mi iscrivo pure io alla Firenze Marathon, tanto la maglietta "Prova A Prendermi", già ce l'ho, poi però bisogna che cambio il mio nick, adesso non son più una tapigirl, ma una miniroadrunner, ci devo lavorare al nick, Tapigirl era carino, ma del resto non l'avevo nemmeno inventato io, e del resto quel periodo è passato, panta rei, quanto avevano ragione i Greci...πάντα ῥεῖ
Quale bellezza salverà il mondo?

4 commenti:

kabalino ha detto...

io già le cose te le dico, ed è più facile dirlo che farlo...però, insomma, così si fa dura arrivare alla fine dell'estate e poi alla fine dell'inverno e così di seguito ripetutamente...però il mio abbraccio te lo do sempre eh
;)

Baol ha detto...

Non so quale bellezza salverà il mondo, io spero sempre che sia la bellezza del sorriso

Ti abbraccio anche io

Hiraeth ha detto...

Premessa, da momento in cui non sono vittima del pessimismo cosmico: io lo so che non sono sola, anche quando sono sola, io lo so che non sono sola...
(è che me ne dovrei convincere un po' più spesso!)

@ Kabalino: Ma io lo so che te hai ragione, come sempre, la ragione è solo una delle innumerevoli doti tue, e io ti ascolto anche, ma proprio intensamente, ma cosa ci vuoi fare, dentro la mia bionda testolina ci sono tutti quegli animalini bacati...
E il l'abbraccio tuo lo prendo sempre volentieri, tipo che potrebbe essere la risposta alla domanda, forse la bellezza di un abbraccio salverà il mondo! 'Notte darling! ;)

@ Baol: Ottima soluzione pure la tua amico mio, bisognerebbe riuscire a sorridere di più, di quei sorrisi limpidi e sinceri che in giro ce ne son pochi, purtroppo...e che dire, farò un'overdose di abbracci, che quelli dalle persone speciali non si possono mica non prendere eh! :)

Giacomo ha detto...

Santa Maria dell'Incoroneta, ora pro nobis...