martedì 1 luglio 2008

Un emozione da poco


Tipo trovarsi sudata grondante alla fontanella dietro al campanile di Casse e scambiarsi commenti sull'afa con un altro runner, che magari ti cede pure cavallerescamente il posto alla fontanella, che son cose queste che da tapirunner mica mi apppartenevano, proprio un universo nuovo, per dire....
Ormai conosco tutti i cani del circondario, sia quelli accompagnati che quelli non, specie quelli senza accompagnamento li conosco da vicino, che quando mi inoltro nella via Montebello tipo escono fuori dai cancelli da dietro dove sono in agguato e si fanno il loro pezzo di strada abbaiando con le loro mascelle canine insidiosamente vicine ai miei polpaccetti...
Certe sere il cielo sopra classe quando ormai il sole è andato giù ha il colore della carta da zucchero

A 200 metri da casa mia c'è persino un vivavio che ci coltivano l'aloe vera, questa pianta che pare abbia miracolose proprietà e faccia bene per tutto, che mi vien quasi la tentazione di andare a chiedere se me ne vendono un po' anche a me che a qualcosa bene mi potrebbe fare...
Anche se fuori è sempre e comunque un brutto mondo, Classe non è il peggiore dei mondi possibili dove stare (a parte quando gli zingari mi portano via i panni dallo stendino)....
Quando mi convinco che non posso aver più la forza di fare nulla, se riesco ad infilarmi le mie nike argentate e a correre i miei 5 km, dopo una delle mie giornate di passione...

"Io lo so che non sono solo anche quando sono solo io lo so che non sono solo, ora la città è un film straniero senza sottotitoli , le scale da salire sono scivoli, scivoli, scivoli il ghiaccio sulle cose, la tele dice che le strade son pericolose... ma l'unico pericolo che sento veramente è quello di non riuscire più a sentire niente...io lo so che non sono solo anche quando sono solo io lo so che non sono solo e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango... io lo so che non sono solo anche quando sono solo io lo so che non sono solo e rido e piango e mi fondo con il cielo e con il fango la città un film straniero senza sottotitoli una pentola che cuoce pezzi di dialoghi: come stai, quanto costa, che ore sono, che succede, che si dice, chi ci crede e allora ci si vede...ci si sente soli dalla parte del bersaglio e diventi un appestato quando fai uno sbaglio, un cartello di sei metri dice tutto è intorno a te, ma ti guardi intorno e invece non c'è niente...una musica che pompa sangue nelle vene e che fa venire voglia di svegliarsi e di alzarsi, smettere di lamentarsi che l'unico pericolo che senti veramente è quello di non riuscire più a sentire niente... di non riuscire più a sentire niente...il battito di un cuore dentro al petto, la passione che fa crescere un progetto, l'appetito, la sete, l'evoluzione in atto l'energia che si scatena in un contatto ..."

5 commenti:

Baol ha detto...

Amica mia, io non corro per le campagne qui per due validi motivi, uno sono i cani che se ti mordono i polpacci in tensione son tendini che saltano via...non voglio spaventarti eh..e l'altro è che, qui si produce uva da tavola e non puoi immaginare quanti cavolo di trattamenti chimici gli fanno...non sarebbe un buon respirare.
Un abbraccio

kabalino ha detto...

vedi che i miei insegnamenti danno dei frutti, che se fossi uscita prima all'aperto anzichè stare in quella palestra su quel tapisroulante...lascia stare...poi fare amicizia con la gente alla fontana...lascia stare...che è tutto un altro mondo. Se poi i cani ti mordono ti fai dare dei soldi dai padroni che poi lo vedi la prossima volta come li tengono chiusi i loro cani. Io, con la bici, ai cani piccoli gli corro addosso a quelli grandi gli spruzzo l'acqua negli occhi, per dire...

MARGY ha detto...

ciao bella!!.passo di qui e ti lascio il mio salutino..nel frattempo ti auguro di passare buona estate!..un abbraccio!

Crazy Drile ha detto...

Ciao Bella Mujer...tu capitulo parece una pintura de Van Gogh...Increible!

Sorry but I need write in Spanish...actually I need speak some Spanishhhhhh


Donde has estado Bruja Italiana??? Se te hecha de menos

Mil besos para ti, es absurdo, pero te he hechado mucho de menos
no lo puedo creer

Seba

Hiraeth ha detto...

@ Baol: Per il momento i miei polpaccetti sono ancora caninamente intonsi...si vede che gli ho fatto pena, perchè ce n'è davvero poca di gente suonata che corre in quei paraggi con 35 gradi, allora magari mi fissano come se fossi una bestia rara...e per quanto riguarda i vegetali, ti posso assicurare che ho visto zucchine e melanzane geneticamente modificate per fare i semi che fanno paura a vedersi...altro che un po' d'uva trattata....

@ Kaba: Questa sera ho scoperto che la fontana l'hanno chiusa, si vede per risparmiare sull'acqua, e insomma, il tappetuccio avrà pure le sue lacune paesaggistiche e non ti regalerà l'emozione di un altro podista che ti cede il passo, ma insomma, vogliamo mettere 22 gradi e una bella bottiglietta fresca a portata di mano? e poi insomma, io gli farei pure causa, ma ci son certe bestiole che tipo non ci tengo a lasciargli in obolo la mia libbra di carne...

@ Margy: Ciao anche a te cara! Io pure con il tempo non è che c'abbia sto gran rapporto, lui c'è fidato, ma sta da qualche parte inaccessibile... Passa una buona estate pure tu eh, la mia è solo un'incognita...e in algebra non ho mai brillato particolarmente...

@ CrazyDrile: Hola Seba, you're right... I don't write a lot in this period, so few time and so much too crazy thoughts and doubts inside of me... I will arise from my ashes I hope...
A big hug to you :)
P.S. Just seen your latest incredible pics...the only comment is: wow!