martedì 17 marzo 2009

17, è un numero che porta sfiga si sa...

Che oggi sarebbe San Patrizio, il Santo Patrono della mia Terra, che col Trifoglio ha spiegato la Sacra Trinità ai druidi e ha evangelizzato la Verde Isola.
Però insomma qua oggi di Irish Luck neanche l'ombra.
Mi si dice che sono labile e che ci vuol niente a buttarmi giù, in effetti è vero, ma a volte il niente non è proprio un niente...
Considerando che mi sono svegliata con lo stomaco in disordine, condizione che, non solo non mi ha abbandonata, ma è solo peggiorata con il passare della giornata, alla colite si è aggiunto pure un bruciore dilagante...penso di avere acido muriatico nell'apparato gastrointestinale...

Ore 11.20, INPS di Treviglio, prendo un bigliettino e mi metto in fila in mezzo agli extracomunitari...attendo per circa 1 ora e 20 minuti, per avere un aggiornamento sulla mia domanda di disoccupazione, presentata ormai due mesi fa...1 ora e 20 minuti per sentirmi dire "Guardi, stiamo ancora evadendo quelle di dicembre, la Sua e tutte quelle di gennaio non sono ancora neanche state prese in mano, ci vorrà ancora un mesetto buono"....- io "Ehm, sì, ma nel frattempo???" - "Abbia pazienza, noi non facciamo i miracoli!".
Estigrancazzi che Loro non fanno i miracoli, e sono oberati poverini, su tre sportelli, uno aperto, pause paglia o caffè o cazzacci Loro, il tempo lo trovavano eccome...
Chissenefrega se una persona non trova lavoro e non sa come campare?
Ed io, che sto nella merda, mi posso ritenere pure fortunata, che non ho prole da mantenere e per il momento ho qualcuno che mi aiuta, che proprio non oso immaginare la condizione di tante tante altre persone, che come me sono rimaste a casa per la Crisi...anzi me la immagino eccome....basta farsi un giretto qua...
Torno a casa e non riesco quasi a finire un piattino di zuppa e un bicchiere di vino...non so, sarà mica una roba psicosomatica o diamo la colpa allo stomaco ballerino?
Pomeriggio, striscio nel letto, non a dormire, non riuscivo neanche a fare quello (altro segnale che qualcosa non va...)...mi sono inventata un po' di tempo di finta allegria a cazzeggiare su fb...
Poi esaurita anche l'ultima velleità di contentezza sanpatricale, ho pensato di vedere una commediola del cavolo, giusto per non deprimermi...

Nel frattempo ho ricevuto tre chiamate...wow wow wow, che bello essere ricercate...distanza una dall'altra praticamente 20 minuti...dopo la terza ho avuto la seria tentazione di fare come il mio migliore amico...spiaccicare il cell contro al muro (mi sono trattenuta solo perchè ai miei 1200 sms salvati ci tengo!)...

Iniziamo con un bel nr. riservato (e dire che io lo so che i numeri riservti di solito sono solo rogne e non bisognerebbe rispondere...ma dato che ho mandato via mille c.v. al telefono rispondo sempre...)
-Il mio ex dentista -ladro- : che per due estrazioni e una devitalizzazione che ho abbandonato a metà per mancanza di fondi, ha voluto tipo 750 euro, 400 corrisposti, il rimanente anche no, del resto, io il mio premolare non me lo sono fatta ricostruire...è rimasto lì...defunto, scavato, con un buco nel mezzo...la segretaria virago di turno, mi comunica ufficialmente che hanno passato la mia pratica al legale...poi ritratta..."Se entro il mese salda il dovuto, ci si può mettere a posto...." - "Signora, non posso, passi pure al legale se crede di ottenere qualcosa, ma qua non c'è proprio da prendere su niente, mi spiace, più a me che a Lei, si fidi!"

Mi appiattisco sempre di più sul letto, energie zero, testa che mi pulsa, bile in gola...altra telefonatina:
-"Sono Maria Luisa della Banca *****, volevo verificare un po' la Sua situazione, perchè da due mesi non vedo il bonifico dello stipendio, e a parte la Carta di Credito lei è sotto di ****" - "Lo so. Sono disoccupata. In questo momento non posso farci nulla" - "Ma lei ha lavorato come dipendente per più di un anno, non dovrebbe arrivarLe la disoccupazione?" - "Certo che dovrebbe, e confido mi arrivi a breve, se nel frattempo Lei ha modo per facilitare la cosa, le dò carta bianca e tutta la mia disponibilità"...Grazie e arrivederci.

Mi alzo e fumo due sigarette del mio pacchettino da 10 una dietro l'altra, e non so se mandare bestemmie o pregare, del resto mi sa che è inutile la prima quanto la seconda.

Squilla il telefono ancora, (che dopo oggi gli cambio tono di chiamata fisso!) e spero a scelta, in un Jackie, Ugo, Mamma, Marco o un qualsiasi numero con prefisso 035...e invece era un fottuto 0544...

- Nel mio ultimo posto di lavoro, quando mi hanno liquidato, hanno sbagliato a fare i conteggi (in effetti la sapevo questa cosa, ma come si fa con la polvere scomoda, la infilavo sotto il proverbiale tappeto per non pensarci e non vederla) e mi hanno dato ** euro in più del dovuto, soldi che devo rifondere...che poi, siccome loro sono persone che stimo e rispetto, non posso fare la stronza e fregarmene...

Sono arrivata a piangere come una disperata, col finale di "Il Diavolo Veste Prada", tanto per dire.
E quindi ho i patemi. E sono labile, come no, ma io in questa giornata veramente ci vedo una congiura astrale contro di me, ma non ci posso fare un cazzo.
E anche se alcool e goccine per dormire non sono una soluzione, o sbatto la testa contro al muro finchè non si rompe una volta per tutte...o altrimenti io un rimedio, ora come ora, non lo trovo.

Slainte.

3 commenti:

Leanne ha detto...

domani è un altro giorno, diceva rossella...speriamo sia meglio di questo. in effetti non posso dire che sia stata una bella giornata..certo è che il vino per lo stomaco in subbuglio, la gastrite, la colite e tutte le cose che finiscono in ite (la cistite, per esempio, roba bruttissima) non fa bene. acqua. cara mia, acqua. non ci son cazzi. naturale poi, mica gassata...che a problemi gastrointestinali qua hai trovato una che ne sa a pacchi.
per il resto non so che dirti..stringi i denti e vai avanti. manda affanculo il dentista, che lui campa lo stesso senza i tuoi 350 euro..che quelli hanno la villa, la piscina, la domestica e per correttezza divina nei confronti di chi vive in un monolocale dovrebbe prendergli fuoco la casa (sono cattiva, lo so. ma io con i dentisti ce l'ho a morte. mi hanno rovinata.)
poi ecco..se magari la mamma, ugo, jack e marco non ti chiamano, perchè uno squillo non lo fai te a loro?...anche per dire "richiamami"...ogni tanto serve. non ti dico su col morale, perchè immagino che la situazione non sia facile per niente, però resisti e non mandare in frantumi quella testa, che non è il caso. infilala sotto al cuscino e dormici su.
un abbraccio

Hiraeth ha detto...

Buffo, io la frase di Rossella l'ho fatta mia mille volte. Purtroppo pure io ho fin troppa familiarità con le ITE (almeno la cistite da un paio d'anni mi risparmia, nel caso MONURIL, 1 busta sola e sei sava) e di acqua ne faccio un consumo spropositato...2 litri solo la notte, vedi te...bevo come un'idrovora...oltre a tisane, the e il resto!
In effetti il dentista è il primo che ho deciso che va a culi, quando arrivavo all'appuntamento dieci minuti in ritardo perchè ero al lavoro, si indisponeva perchè aveva il campo tennis prenotato (sulla scrivania Blackberry e portachiavi Porsche)...quindi sì, direi che il poverino può decisamente rassegnarsi a non vedere mai più i miei 350 euro, e stai tranquilla che non gli cambia un cazzo, che poi neanche mi faceva fattura...
Per il resto lo so, bisogna tenere botta, si fa quel che si può, certi giorni sono peggio di altri, se domani fosse ancora peggio mi preccuperei mooooltooooo seriamente...(davvero, oggi mi sono sentita come Will Smith nel fim che tu sai)...E allora sì ora mi fumo una delle tue preziosissime sigarette al mentolo,tisana + camomilla + quelle goccine che tu sai vado ad affondare la mia testa bacta sui miei due cuscini, col piumone tirato fino agli occhi!
Grazie Vale!

p.s. TRIONFI LA GIUSTIZIA PROLETARIA!!!

Hiraeth ha detto...

@ Anonimo: Sono lusingata che stai leggendo tutto e mi commenti sempre, ho il piacere di conoscerti? :)