venerdì 20 marzo 2009

Crepuscolo...ombre...

Ecco, io non riesco davvero ad immaginare, come mai chi mi ha dapprima conosciuto leggendo queste pagine, e poi anche di persona, possa credere di me che io sia una persona allegra o solare.
Penso di non essere ipocrita, di non indossare una maschera che mi fa più bella (anche se la cosa mi converrebbe) e di non regalare di me, al prossimo mio, specialmente alle poche persone a cui dò modo di conoscermi, un'immagine serena e priva di ombre.
Io sono un'ombra, che a volte viene illuminata da qualche sprazzo di luce, da qualche emozione, dal piacere di piccole cose, dalla mia passione per la musica e dal mio amore per l'Irlanda, ma in fondo, non troppo in fondo, appena dietro ad una superficie di ghiaccio sottilissimo, sono cupa, sono introspettiva, sono solitaria, sono portata al pessimismo ed al dolore.
Essere portata in realtà è una definizione sbagliata, come se la mia fosse una vocazione, una ricerca, un coltivare, non è così, è semplicemente che dopo tanti anni di vani tentativi, ho smesso di cercare di nascondere quello che sono, in virtù di cosa? Dell'avere un certo tipo di vita sociale effimera e ridanciana che non mi appartiene?
La questione non è tirare fuori le unghie o "vivere", perchè, non per tutti la cosiddetta Vita con la V maiuscola, ha lo stesso significato...se il 95% delle persone ha una cognizione di come si dovrebbe vivere totalmente opposta alla mia, e solamente un 5% conviene con quello che faccio io, sicuramente quel 5% sono "i miei amici psicopatici". Pazienza.
Sono una persona fragile, ma non voglio fami scudo di questa mia condizione, la accetto e ci convivo, sono portata al pianto più che al riso, al rimpianto più che alla speranza, alla presa di coscienza dell'ineluttabilità dell'essere, che non intendo generalizzare per mia personale visione.
Sono una serie di punti di sospensione e punti di domanda....l'incertezza totale su tutto, a 360° gradi (come il tour degli U2 - si chiama così- che mi è decisamente morta la voglia di andare a vedere), e del resto non è che baso i miei sofismi sul cattivo sonno notturno o sindromi premestruali, ma su dati di fatto e difficoltà oggettive che in questo momento non posso cambiare solo con la forza del pensiero...(sarò venale....e sia!)
Che sono destinata a rimanere sola, non è una novità, lo so da un bel pezzo, e lo so che le persone, o si spaventano prima, o si stancano poi, di avere a che fare con una creatura eternamente ombrosa, laconica, per nulla incline alla leggerezza, anche se capace di autoironia, pazienza.
Credo e spero, sometimes, di essere riuscita a trasmettere un minimo di allegria ed entusiasmo, quel poco che quei sentimenti risiedono in me.
Niente di nuovo all'orizzonte, nessuna novità, non sono nè stupita nè delusa, non potrò mai essere una buona compagna in nessun senso che l'accezione del termine comprenda, e non lo voglio più essere di mio, troppo da perderci, qualcosa gli anni mi hanno insegnato.
A questo punto dubito seriamente di poter essere anche solo una buona amica, perchè sono troppo pesante e impegnativa per starmi dietro, pazienza anche questo.
Ho quasi 33 anni, penso seriamente, che a meno di qualche trattamento elettroconvulsivante che mi resetti le poche cellule cerebrali residue, non cambierò dal giorno alla notte.

Prenditi quello che sei
e non rimpiangerti mai
se non ti piaci, vedrai...
non cambierai
non cambierai non cambierai
non cambierai... mai!

7 commenti:

Pietro ha detto...

mi riconosco in un sacco di cose che hai scritto, io faccio parte del 5%

Hiraeth ha detto...

@ Pietro: Benvenuto nella ristretta elite dei miei amici psicopatici... :)
P.S. Da neo-bergamasca mi permetto solo un piccolo appunto da "accademia della Crusca Padana...per ridere eh" sul tuo articolo sulla mamma leghista...intuivo il senso di Tusa, ma non mi convinceva...infatti è un termine in disuso, figlia o ragazza si dice Scèta! :) :) :)

Hiraeth ha detto...

@ Pietro: Benvenuto nella ristretta elite dei miei amici psicopatici... :)
P.S. Da neo-bergamasca mi permetto solo un piccolo appunto da "accademia della Crusca Padana...per ridere eh" sul tuo articolo sulla mamma leghista...intuivo il senso di Tusa, ma non mi convinceva...infatti è un termine in disuso, figlia o ragazza si dice Scèta! :) :) :)

LB ha detto...

5%, presente! Ma non è che siamo un po' di più? Ma quante volte me lo sono sentita dire, "devi essere più così, meno cosà, ridere di più..." Fanculo.

Hiraeth ha detto...

@ LB: Très bien! La percentuale degli psicopatici aumenta...ciò è estremamente incoraggiante...non è allora forse che tante persone preferiscono nascondere quello che sentono dietro ad un sorriso ipocrita? ;)

Baol ha detto...

Amica mia...io da calcoli rientro addirittura in un 2% della popolazione...fa un po' te!

Comunque pensaci bene, se guardi un panorama cosa ne fa la sua bellezza? la luce oppure le ombre che le mettono in risalto?

Un bacio ;)

ps
io però i biglietti per gli U2 li ho presi...

Hiraeth ha detto...

@ Baol: Grazie dell'appoggio, beh io credo che in realtà la tua percentuale sia sottostimata, fidati, io credo che molta gente finga...e infatti non ci può essere luce se non c'è ombra, o come dicevano in un film "non ci può essere il dolce senza l'amaro"...
Un abbraccio!
p.s. io non sono per niente convinta...con questo lp mi hanno un po' deluso...