venerdì 27 febbraio 2009

Di pomeriggi che si allungano, di carta e di due ruote

Ecco io mi stavo un po' perdendo i giorni.
In effetti io non so proprio bene se oggi è giovedì o venerdì, io propenderei per il giovedì, ma non ne sono convinta a cento.
Ho sviluppato mio malgrado un equilibrio sonno-veglia assolutamente sfasato e sfalsato, per cui io non so più mai che ore sono.
Non vado a letto troppo tardi, tipo vado tra mezzanotte e l'una e mezza, ma mi risveglio minimo tre volte e mi alzo.
Per cui perdo il filo, comincio a non sapere veramente quanta notte è intorno alle 6.00. Fuori cominciano traffico e rumore, io non ho le tapparelle, mi alzo e apro il figro in cerca di yogurth o salame immersa nella mia nebbia da non lenti a contatto...il mondo visto con tre decimi è un attimo nebuloso.
Però conosco ormai i contorni delle cose, non mi faccio quasi più male.
Tanti giorni il sonno non ritorna subito, e allora mi rigiro nel letto, inveisco contro i camion della raccolta differenziata, mi alzo a mangiucchiare e poi mi ricaccio sottocoperta.

Seguono meriggi indefiniti.
Non sono uscita di casa per quattro giorni.

Oggi ore 16.00, dopo avere pulito perfino i vetri (occupazione che tra le varie incombenze domestiche mi è aliena...anche se non a livello di stirare...) mi sono più o meno vestita (ovvero infilato il piumino sopra la tuta, e le Bono shoes al posto delle ciabatte) e sono andata in biblioteca.

Avevo scoperto che esisteva questa cosa, persino in questo paesino qua, una biblioteca, libri, carta, una delle mie droghe preferite.
Ho fatto una tessera, me l'hanno fatta fare, - qua in Padania sono civili eccome - e mi sono portata a casa tre libri e pure un opuscolo su come fare a collegarmi al sito, che sono pure avanzati, che posso vedere i libri che hanno e con il mio user ID pure prenotarli.
Va beh che io ero abituata alla Classense, che mica pizza e fichi, pòta, ma qua direi che c'è una buona base.

Poi mi sono lanciata un attimo col mio scooter, il mio Ovetto, cazzo quanto mi mancava, il mio scooter che non avevo da due anni, redivivo in occasione del mio trasloco, il mio scooter che risponde ai comandi alla perfezione, che ha ripresa ed è bello agile, anche se non è assicurato e io sono una disgraziata a fare questi exploit, ma insomma, un po' c'ho l'anima criminale, e poi più che altro il conto andato, per cui attendo...

Per il momento aboliti Killers e Guccio, che qua è meglio risparmiare.

E volevo fare un post allegro, che oggi c'era il sole, che ultimamente c'è sempre il sole, e le giornate si allungano a vista d'occhio, e si può uscire senza guanti, e l'edera e il palazzo della biblioteca di Osio son cose belle, ma chissà come mai, adesso non mi viene un cazzo di positivo.

Forse perchè questo post l'ho cominciato alle 17.00 di pomeriggio e l'ho abbandonato lì, nel frattempo.
Inizialmente era allegro, che l'avevo iniziato alle quattro di pomeriggio, nel frattempo le palle hanno cominciato girarmi, e non poco, beh condizione a me abituale, nulla di nuovo "no line on the horizon" (anche quello me le fa girare) e ora, dopo avere caricato 85 canzoni sull'I-Pod primitivo di una bambina di 10 anni che neanche conosco, voglio solo chiudere bottega.
E una volta avevo un cagnolina e le volevo bene, adesso ho scoperto che sta a Cremona.

Che poi visto che sono diventata acida e non mi sopporta più nessuno, rimarrò rinchiusa nella mia acidità e fanculo tutti.

4 commenti:

Leanne ha detto...

punto uno: in quanto assicuratrice faccio finta di non aver letto dello scooter non assicurato..che altrimenti, deformazione professionale, dovrei farti la ramanzina e dovrei metterti in guardia su tutto quello che ti può succedere se ti beccano e se fai capitare qualcosa...quindi, ecco, diciamo che quella parte non l'ho letta.
punto due: hai l'influenza? ecco, perchè se non hai l'inluenza ti consiglio vivamente di alzare il culo da quel divano e di andarti a fare una passeggiata...che puoi goderti queste cose belle che ci sono in questi giorni belli...e io ti invidio perchè ho l'influenza e non ci posso andare a fare le camminata!
puntro tre: ormai lo sappiamo...passa tutto. passerà anche l'incazzatura! :)
buon week end

Hiraeth ha detto...

Vale, punto uno, hai ragione, lo so, provvedo a breve, promesso!
punto due: oggi appunto c'ho questa specie di virus e il mal di pancia, quindi sono scusata...non sono neanche riuscita a mangiare nulla! :(
punto tre: e difatti...alla fine le incazzature passano, come tutto, è che io però sono uno scorpione e quando mi incazzo, mi incazzo di brutto...
Buon w-e anche a te! :)

Baol ha detto...

Mi chiedo spesso anche io a che punto è la notte...anche di giorno a volte...

Hiraeth ha detto...

@ Baol: Tranquilo, non prendiamo per il culo nessuno, si può dire...è sempre notte!!!