domenica 22 febbraio 2009

Il sonno della ragione (genera mostri)

Passato quattro giorni da incubo.
E la discesa e la risalita.
Dormito poco o nulla, dovevo fare,
Dovevo chiudere quella casa che avevo e chiudere casa non è una passeggiata.
E mi sono trovata ieri che ero qua, in quella che per ora reputo casa, con 1000 scatoloni....e mobiletti e cazzi e sdazzi...
e mi pareva un compito immane
e ho sbroccato che ero da sola
Che insomma, delle volte tutto sembra un sacco insormontabile, che non basta avere le spalle larghe ed essere vaccinati, perchè sometimes sembra davvero di non potercela fare.
E magari si dicono cose che non si vorrebbero dire, cose che non si pensano, tranne che in quel momento, che poi se le ripensi il giorno dopo viene male, e vorresti solo non averle dette.
Non chiedere scusa, perchè non c'erano alibi alcoolici o ira, essere accecati, sentirsi troppo disperatamente soli.
"e prima di pensare quello che stava a fare, il mostro divorava la pianura".....
Beh se i Killers sono bruciati i biglietti, 'mporta sega, vado a vedere il Guccio, fossero e saranno i miei ultimi 30 euro.
Il Guccio in scooter a Treviglio, pòta figa, non me lo perdo.
E comunque non dormire o dormire poco e male, è una robaccia, una volta non ci credevo, ma non dormire fa male alla testa, poi se una già l'ha bacata...

5 commenti:

Carlotta ha detto...

o ma sto guccio a quanod che mi potrei quasi aggregare...

Prescia ha detto...

non dormire fa decisamente male alla testa...
per il resto un bel calkcio in culo a tutto...
anche io per ora mi trovo a fare i conti con il passato...e non è per niente bello....
ti capisco...come sempre... :)

Hiraeth ha detto...

@ Carlotta: 14 marzo a Treviglio! dài dài aggregati! Ad Orio Ryan al Serio ti si viene a prendere come niente e poi puoi dormire qua! :)

@ Prescia: Sister, hai ragione lo so, e comunque il passato non si cancella e spesso fa male, certe ferite e certi ricordi non si cancellano, e a volte ci si sente pure in colpa...però bisogna vivere cazzo, carpe diem!
P.S. Senti un po', tu cosa dici di "No Line"? io sono piuttosto delusa... :(

Baol ha detto...

anche se sometimes noi feel che non ce la possiamo fare we have da essere strong!

un abbraccio

leanne ha detto...

lo sai che ci è nata la mia mamma a treviglio?! più precisamente a vidalengo...pensa te, non mi era mai venuto in mente di dirtelo, e adesso che parli del guc a treviglio mi viene in mente che mia mamma è nata li. i casi della vita. che poi il guc, il 5 dicembre era anche a bologna, e io se non mi tolgo di dosso questa paura dei luoghi affollati mi perdo un sacco di cose belle. infatti a bolgna non ci sono andata. e c'è anche battiato a cesena in questi giorni..e niente, salta anche quello. perchè io non lo so quanto riesco a starci in un palazzetto pieno di gente. però ecco, goditi il guccio anche per me...quando hai detto che c'è? così non vado a fanano a trovarlo! :)