venerdì 25 aprile 2008

25 Aprile...Di Navi.....

No così, perchè oggi è il 25 Aprile, che è Festa Nazionale, che s'han da ricordare delle cose importanti, che io son la prima, che da brava Bambina Comunista quelle cose lì me le ricordo eccome, che forse un qualcosa gli Americani l'han fatto di buono, tipo di liberarci dai fascisti 63 anni fa e che è giusto rendere omaggio. Però c'è il fatto che al mondo ci sono delle persone che non sono a posto, io faccio parte di quella categoria lì, e quindi c'è chi prende la bici e va sui rivali dei fiumi a vedere i cippi commemorativi e chi si alza ad ora appena lucana, dopo tre misere ore di sonno e deliri e si reca in banchina e a bordo di navi MSC, che proprio per essere masochisti, non può bastare dargli il sangue in orario lavorativo, quando si è malati, si prende pure su a gratis nei giorni di festa, in quei rarissimi giorni in cui uno potrebbe dormire, per dire, e si smuove l'impossibile per avere i permessi di bordo. E oggi poi, c'era il 2 X 1, che neanche alla Conad, che se mi devo muovere mi muovo per il verso, e quindi vicine vicine Msc Giorgia & Msc Perle. Che poi era una mattina limpidissima e solatia e quindi era proprio un piacere passeggiare sul ponte di coperta in mezzo ai container con il paesaggio del porto e le cisterne e le ciminiere che a me questa cosa della Provincia Meccanica proprio mi affascina a non finire, e adesso poi ci sto prendendo un gusto che mai, che comincio anche a sapere come son fatte le mie Navi, come muovermi, che ho visto delle cose che non sta bene che le sto qui a dire, ma "cose che voi umani", insomma, è un mondo, un mondo punto. Che sulla Giorgia il comandante era Darko (cavolo da non crederci che esiste davvero un nome così, come il film proprio!) che non era troppo in forma, ma è comunque il Capitano lui, e quindi magari tipo lo si può scusare che star a bordo per sette otto mesi di fila non deve essere proprio una vita facile, e sul Perle era Oleg, che invece era fresco e riposato che tipo sembrava Schevchenko, che io insomma, ho deciso che invece che andare a prendere il caffè al bar, il caffè me lo voglio prendere nelle sale di coperta delle navi, che me lo portino gli ufficiali sul vassoietto con le tazzine MSC, solo di quei caffè lì voglio bere io, mica degli altri caffè comuni come quelli che possono prendersi tutti. Sul Giorgia dormivano ancora tutti. Sul Perle sembrava di stare in un paese esotico, che c'ha l'equipaggio indiano e allora c'era profumo d'incenso e di cibo speziato. Che l'odore del fuel è un profumo celestiale, che vedere il male verde e schiumoso dalla prora della Nave, aggrappata a una cima, è una di quelle cose che proprio non si possono capire, che ormai ho capito che scendere e salire da quelle scalette traballanti è tipo la mia missione e che ogni volta ci lascio un pezzo di me e mi porto a casa un pezzo di immenso.

4 commenti:

Giacomo ha detto...

"ogni volta ci lascio un pezzo di me e mi porto a casa un pezzo di immenso"

Questa mi piace. Senza retorica.

Vado a vedere Eintracht Francoforte contro Borussia Dortmund su sky. Vedi te come sto :)

Hiraeth ha detto...

Ueh. grazie, oohh, sta bò che ne ho azzeccata una, che ricevere un complimento da te per qualcosa che scrivo sta quasi pari a vincere il premio Pulitzer...
Forza Man U...che non c'entra un cazzo, però io di quelle cose lì solo quello tifo io, solo quello fisso.

Baol ha detto...

"Marinai perduti" Jean Claude Izzo, ed. E/O

Boh, magari lo hai letto, ma secondo me ti piace :)

baci

Crazy Drile ha detto...

Wow!
I traslate your chapter in English...Your history is great, congratulations for this 25 of april was a really good day here too, you know that.
One more time Im reading your chapter, looking your amazing shots an listening your music an thinking you are so, so, sooooo great...and thinking you are unique and unrepeatable...I want to know you soon

Un gran beso Red Bambina
Cheers!