domenica 9 marzo 2008

Sound of Silence

Il silenzio è d'oro. E' bello poter stare in silenzio senza avere per forza bisogno di riempire lo spazio che si condivide con delle parole che non sono necessarie; che poi quando le parole non sono necessarie è già un segno. E' un peccato avere paura di dire delle cose, che non sono bugie, che si è veri perchè lo si è, e per quello che si è nella buona e nella cattiva sorte, che in questo mondo selvaggio è più spesso quella cattiva, che si ha il sacrosanto diritto di avere i propri segreti e le proprie difese, e sono un peccato le omissioni per la paura dell'altrui reazione. E' bello fare la tana nelle altrui macchine come se fossero la tua tana quotidiana, che io sono un animalino diffidente. E' bello ascoltare i Baustelle con la neve, che quest'anno la neve proprio non l'avevo messa in conto. E' un po' meno bello patire le vesciche delle ortiche, che mi sa che erano proprio velenose quelle che ho raccattato io, ma per l'arte e lo splendore son sacrifici che van fatti. Che non c'è il dolce senza l'amaro.

2 commenti:

Prescia ha detto...

che bello questo post...
e che belle le foto...
sorellina irlandese...una pinta di guinness alla tua...
un abbraccione..notte
;)

Hiraeth ha detto...

Hi little sister della Trinacria! Grazie, io non mica meriti però, certi posti, d'iverno hanno una luce e un'atmosfera particolari che ci vuol niente a far delle foto carine, e poi anche se ne sono stupita, in mezzo a tutto il brutto che c'è in giro, esistono ancora rare persone che riescono a tirarmi fuori del buono e hanno la capacità di farmi stare bene...
Ricambio l'abbraccio, e Slaintè e buona vita anche a te carissima! :)