domenica 27 gennaio 2008

Aria da mare

Stasera a Ravenna è caldissimo. C'è una strana aria da mare...una di quelle brezze che ti fanno pensare (ah già questo è un campanello d'allarme, perchè quando io comincio a pensare è pericoloso!) ...comunque x la domenica sera è fin troppo tardi, un saluto in versione poetica ai miei fedeli lettori, vorrei fosse la mia, ma è di Jorge Luis Borge, si chiama Istanti:
Se io potessi vivere un'altra volta la mia vita
nella prossima cercherei di fare più errori
non cercherei di essere tanto perfetto,
mi negherei di più,
sarei meno serio di quanto sono stato,
difatti prenderei pochissime cose sul serio.
Sarei meno igienico,
correrei più rischi,
farei più viaggi,
guarderei più tramonti,
salirei più montagne,
nuoterei più fiumi,
andrei in posti dove mai sono andato,
mangerei più gelati e meno fave,
avrei più problemi reali e meno immaginari.
Io sono stato una di quelle persone che ha vissuto sensatamente
e precisamente ogni minuto della sua vita;
certo che ho avuto momenti di gioia
ma se potessi tornare indietro cercherei di avere soltanto buoni momenti.
Nel caso non lo sappiate, di quello è fatta la vita,
solo di momenti, non ti perdere l'oggi.
Io ero uno di quelli che mai andava in nessun posto senza un termometro,
una borsa d'acqua calda, un ombrello e un paracadute;
se potessi vivere di nuovo comincerei ad andare scalzo all'inizio della primavera
e continuerei così fino alla fine dell'autunno.
Farei più giri nella carrozzella,
guarderei più albe e giocherei di più con i bambini,
se avessi un'altra volta la vita davanti.
Ma guardate, ho 85 anni e so che sto morendo.

4 commenti:

kabalino ha detto...

oggi, sulla mia finestra, c'era una cavalletta...e sta cosa mi ha fatto un pò strano...che forse ravenna, tra un pò, sarà come Palm beach...
Borges, che bella...
:)

Hiraeth ha detto...

Beh se è Carnevale in gennaio, poco ci manca che ci s'andrà a fare Natale al Peach Pit!
In fondo in fondo anche se sono bruciata, c'ho un animo poetico anch'io! Grasssssiiiieee a te che hai la pazienza di leggere i miei quotidiani deliri e commentarli anche...sicuramente i tuoi sono molto più ispirati e profondi! :)

Old Whig ha detto...

Bellissima poesia. Rischiamo di perdere la vita rincorrendo una perfezione che non ci appartiene o perseguendo obiettivi che nulla hanno a che fare con la vera gioia.

kabalino ha detto...

Cavolo, ce l'hai sì l'animo poetico! ;) Non mi obbliga mica nessuno a leggere i tuoi deliri...evidentemente mi va di farlo...e io non sono nè ispirato nè profondo :-(