mercoledì 16 gennaio 2008

La sera Leona il giorno dopo...Cogliona!

La prima parola che ho detto questa mattina, quando la mia sveglia a doppia campana dei Rolling Stones ha violentemente interrotto il mio strameritato riposo con un suono che avrebbe risvegliato i morti, è stata "Puttana Eva!"...sottotitolo, è già ora di alzarsi cazzo!!! Sono strisciata come uno zombie in sala, acceso nell'ordine: paglia, pc e moka...aperto lattina di Red Bull e mi sono data una parvenza di lucidità. Cazzo...certe volte penso di non avere più il fisico, certo sono belle le serate di festa infrasettimanali, perchè rompono la monotonia...ma alzarsi il giorno dopo x andare in ufficio è un trauma...devo dire che da questo punto di vista era un po' più facile quando non lavoravo...insomma ieri sera un po' troppe Guinness e un po' troppa baracca...non che mi lamenti, anzi!!! ma the day after è allucinante...mi sono cominciata a svegliare verso la Rotonda Delle Tartarughe, con l'aria fredda in scooter e Peace Frog a palla sull'I-Pod...Mattina in ufficio in stato di alienazione, fortuna che era un momento tranquillo e che nessuno mi pressa o mi sta dietro, perchè connettevo zero...e avevo degli attacchi di sgrigna post alcolica da paura!!! In pausa pranzo ho provato ad andare in palestra...ma non ne avevo mezza...e sopprattutto avevo le ginocchia completamente ai minimi termini, già le ginocchie plurale, perchè sono due giorni che mi fanno male tutt'e due...un male bestia, mi sono dovuta impasticcare come il Dr. House x arrivare a sera....mia pseudo corsa con prestazione odierna su cui stendere velo di pietoso silenzio...eh vabbè, tanto ormai è appurato che quella pinta di Guinness a Dublino non riuscirò mai a farmela (e quindi chiaramente si compensa come si può a casina, ih ih ih!)...
Il pomeriggio a star dietro ai container è stato un delirio (beh, il delirio è uno stato che mi è particolarmente caro, ma il delirio in ufficio non è particolarmente piacevole)...avevo le allucinazioni, facevo tutto al rallentatore e dopo dieci secondi non mi ricordavo neanche quel che avevo fatto...insomma il tracollo...ciononostante sono riuscita ad arrivare alle fatidiche 18.30, mi sono pure presa dei "brava" x il lavoro svolto e finalmente ho raggiunto la mia confortevole tana...ora mi faccio una birretta a scopo terapeutico, mi mangio qualcosa di sgranocchievole, rispondo a due mail e poi a nanna sotto al piumone senza passare dal via, à so sciantèda! Buonanotte a tutti i miei amici, imparanoiati, indaffarati, storditi, disgrazie, esauriti e a tutti i personaggi assurdi che popolano la mia esistenza...altro che il Meraviglioso mondo di Amèlie...L'allucinante universo di Findus!!!
Con un ultimo sprazzo di lucidità posto un video di una canzone un po' triste anche se in questo periodo stranamente NON SONO TRISTE,ma mi piace un sacco:

" Io lo so che non sono solo anche quando sono solo, io lo so che non solo...e rido..e piango...e mi fondo con il cielo e con il fango..."

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Il femminile di leone è leonessa, non leona.Oh storditaaaaaaaaaaa!!!
La sera Leonessa il giorno dopo...Platessa!
Vedi un po' tu!

Hiraeth ha detto...

Vuoi che non lo sapevo che era leonessa il femminile di leone! Va beh che son bruciata, ma non fino a sto punto, è che leona faceva rima con cogliona! :P